1 Giga quanti Mega sono?

Ogni ora del giorno e della notte smartphone e tablet sono connessi alla rete e vengono utilizzati in continuazione per navigare in internet. Per poter accedere al web sono necessari un certo numero di giga, in base appunto a quanto tempo si trascorre online.

I dispositivi mobili richiedono la connessione che viene inclusa in un’offerta dati dagli operatori telefonici. Questi ultimi fanno a gara per allettare i propri utenti con nuove proposte, sempre più accattivanti, e trovare nuovi clienti togliendoli alla concorrenza.

Chi accede a internet necessita di giga, sempre più richiesti perché sono moltissime ormai le operazioni che si fanno online. Tutti utilizzano in continuazione applicazioni come Facebook, Whatsapp o Youtube o servizi come Meteo, Giochi e Musica.

Il giga è un’unità di misura però difficile da quantificare e spesso ci si domanda quanti mega ci sono in un giga.

Cos’è un Giga?

Vediamo di comprendere meglio cosa sono le più importanti unità di misura utili per la navigazione in rete. Il gigabyte, in informatica, serve per misurare la quantità di dati così come il grammo è quello con cui si calcola il peso.

Quanti mega ci sono in 1 Giga

L’unità base di riferimento è il bit al quale seguono il byte (8bit), il kilobyte, il megabyte, il gigabyte e il tetrabyte. Il gigabyte si abbrevia con GB e corrisponde a 1000 megabyte, che si indica con la sigla MB.

Quanto consuma Internet?

Accedere alla rete internet non sempre è dispendioso in termini di consumo del traffico dati. Se si consulta un sito web per leggere notizie si utilizzano pochi megabyte, basta pensare che aprire una pagina richiede l’utilizzo di circa 2MB. Se invece si scarica un video o si aprono applicazioni animate il consumo sale vertiginosamente. In alcuni casi si consumano fino a 20MB per visualizzare un video della durata di un minuto.

La stessa cosa accade anche con applicazioni come e-mail o servizi di messaggistica istantanea come Whatsapp. Ricordiamo che l’invio di messaggi scritti, anche con la posta elettronica, non fa diminuire di molto i giga, sono invece allegati, foto e registrazioni che li fanno scendere velocemente.

In base all’impiego che si fa del dispositivo mobile connesso alla rete è necessario avere un’offerta dati adeguata. Se la tariffa è sottodimensionata in poco tempo il traffico dati si esaurisce. Quando questo accade si rischia di navigare a prezzi di molto superiori.

La maggior parte degli operatori applica un costo di navigazione fuori dall’offerta mensile, chiamata over bundle, di 3 euro al giorno. Prima dell’esaurimento dei giga i gestori telefonici spesso propongono all’utente l’acquisto di traffico dati aggiuntivo, utile per arrivare al successivo rinnovo dell’offerta.

Quanti Giga servono per navigare

Prima di scegliere l’offerta mensile è bene capire a grandi linee quanto si utilizza il dispositivo per accedere ad internet. Solo in questo modo si può avere un’idea di quanti giga servono al mese. Se si dispone di una rete wi-fi, con la quale collegarsi al web non si sprecheranno molti giga dell’offerta mensile. Al contrario, se si vive e si lavora in un luogo in cui ci si può collegare soltanto tramite connessione 3G o 4G, la tariffa deve comprendere molti più giga.

Se poi si utilizza la connessione dati per operazioni come la riproduzione di video o si scaricano grandi allegati dalle mail allora occorrono molti più giga. Anche se lo smartphone o il tablet sono un passatempo per ascoltare musica o vedere film il numero di giga mensili deve essere più elevato.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi