BlackBerry Q10 recensione: pratico e compatto

Il BlackBerry Q10 è uno smartphone che l’omonima casa finlandese (non più RIM) ha lanciato sul mercato a Maggio 2013 insieme al blasonato BlackBerry Z10. La sua forma quadrangolare con margini arrotondati, lo spessore decisamente contenuto e i colori della scocca omogenei, contribuiscono a trasmettere un senso di compatta robustezza, anche se il materiale prevalente è la plastica.

Il display – un SuperAMOLED capacitivo con risoluzione HD 720 per 720 pixel – occupa oltre la metà della parte frontale e si accompagna alla classica tastiera fisica QWERTY, posta al di sotto. La tastiera è governata da un sistema di rilevazione intelligente, capace di terminare le parole mentre le si sta digitando e di apprenderne di nuove attraverso la rilevazione della sequenza di lettere durante la compilazione dei messaggi.

Le fotocamere invece sono posizionate in due punti differenti: dal lato frontale è presente la fotocamera da 2 megapixel, mentre sulla parte posteriore si trova la fotocamera da 8 megapixel dotata di un flash con tecnologia LED. Questo è uno dei componenti di maggior pregio dello smartphone, in grado di scattare fotografie molto dettagliate (3264 per 2448 pixel) e di registrare video.

La dotazione hardware del Q10 della BlackBerry è di primo livello, composta da un processore Qualcomm Snapdragon S4 Plus dual-core Krait da 1,5GHz e da un microchip per la grafica Adreno 225 da 2GB di RAM. Ottime anche le potenzialità di connessione telefonica, con capacità di supporto rispetto alle principali bande telefoniche europee. Grazie al Wi-Fi 802.11 e al Bluetooth 4.0, sono supportate anche le frequenze di connessione a corto raggio.

Il perimetro del BlackBerry Q10 raccoglie un nutrito equipaggiamento, comprendente varie funzioni. Sul lato destro si può controllare il volume e far funzionare il vivavoce; sul lato sinistro troviamo due porte micro (USB e HDMI); in alto il tasto on/off e due microfoni; in basso gli amplificatori del suono.

Per quanto riguarda il sistema operativo, è stato introdotto dalla casa finlandese il nuovo BlackBerry OS, che assicura prestazioni al di sopra della media degli altri smartphone e in linea con il top del settore. Le applicazioni vengono caricate con relativa scioltezza, mentre lo scorrimento delle funzioni sulla schermata avviene con dei semplici swipe verso destra o sinistra o anche verso l’alto e il basso (dipende da ciò che si cerca).

La schermata principale riunisce in un unico spazio lo stream delle comunicazioni che si vogliono tenere sotto controllo, provenienti sia dai social network che dalle e-mail. Facebook, Twitter e Linkedin sono i principali media supportati, adatte ad essere visualizzate sullo schermo del BlackBerry Q10. Inoltre, per ampliare la possibilità di organizzare i dati e la capacità di accumularli, è stato inserito la suite d’ufficio Docs To Go e la connessione con i servizi di cluod storage come Dropbox e Box.

Ottimo il fattore performance: l’unione delle specifiche hardware con quelle software rende estremamente fluido il caricamento e la visualizzazione delle applicazioni, mentre dal punto di vista grafico, lo schermo non conosce incertezze, comportandosi egregiamente rispetto a situazioni di luce intensa e alla visione laterale. Anche l’ascolto sonoro sia vocale che musicale si giova della distribuzione degli altoparlanti sul perimetro dello smartphone, permettendo una resa acustica omogenea e senza alterazioni.

Il BlackBerry Q10 è di per sé un ottimo cellulare adatto a coloro che vogliono fondere la praticità alla compattezza.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi