Il BlackBerry Q5: scheda tecnica, qualità e limiti

Il BlackBerry Q5 è stato lanciato sul mercato mobile dall’azienda a luglio 2013. Pensato come smartphone per una fascia di spesa intermedia, incorpora alcune caratteristiche del BlackBerry Z10, proponendosi come una sua versione ridotta.

L’infrastruttura hardware di cui è dotato, possiede da un lato qualità apprezzabili, come la tastiera fisica QWERTY e il supporto alle connessioni telefoniche di ultima generazione (NFC e 4G/LTE), mentre dall’altro presenta specifiche un po’ datate, come ad esempio il microprocessore – un Qualcomm Snapdragon S4 dual core da 1,2 GHz e 8 GB di memoria interna.

Il display del BlackBerry Q5 presenta un’inedita forma quadrata, che si conforma perfettamente – dal lato estetico – alle dimensioni del cellulare. Possiede una risoluzione di 720×720 pixel e consente di visualizzare immagini con un livello di definizione molto buono. Sempre il display raggiunge un’ampiezza di 3,1’’ e restituisce colori sgargianti e ben illuminati. La forma quadrata, benché costituisca un dettaglio caratteristico, soffre di una cattiva resa per le immagini web, che risultano deformate nella configurazione quadrata oppure più piccole di quanto potrebbero essere se ridimensionate con le bande nere.

Questo limite del BlackBerry Q5 si riscontra anche nell’utilizzo delle fotocamere. Al di là del fatto che la fotocamera posteriore da 5 megapixel non risulta per niente adeguata alle attese del cliente – dal momento che non riesce a focalizzare le immagini e soffre le situazioni d’illuminazione non ottimale – quella anteriore da 2 megapixel è in grado di eliminare completamente oscillazioni e sfarfallii e di registrare filmati di ottima qualità, ma non può fare a meno di configurare l’immagine con una forma quadrata anche quando i file vengono trasferiti sul computer.

La resa del BlackBerry Q5 è invidiabile dal punto di vista delle comunicazioni, dato che la tastiera QWERTY rende facile e immediata la scrittura e l’invio di SMS ed e-mail. Il sistema di messaggistica, grazie alla funzione BlackBerry Hub, viene accentrato in un’unica sezione, rendendone la fruibilità ancora più intuitiva. In questa maniera, per l’utente risulterà facile trovare tutte le comunicazioni in uno stesso punto.

Del resto, il BB10.1 è l’ultimo sistema operativo aggiornato da BlackBerry e montato anche sullo Z10. La gestione delle applicazioni è ottimale e rapida e rappresenta la caratteristica di punta di questa serie di cellulari. La connettività con altri terminali inoltre è facilitata dalla presenza dei dispositivi Wi-Fi e Bluetooth 4.0.

Tuttavia, il fatto che la batteria da 2180 mAh non possa essere sostituita, limita, nel lungo termine, il rendimento di questo smartphone.

Il BlackBerry Q5 si dimostra perciò uno smartphone con degli indubbi limiti, determinati anche dalla collocazione commerciale che la casa madre a deciso di dargli. Il segmento è tipico degli smartphone con valore intermedio, che spiccano per precise funzioni, mentre mostrano la corda per le altre. I limiti di budget soni imprescindibili anche per le aziende produttrici.

Il BlackBerry Q5 rappresenta una scelta soddisfacente per coloro che decidono di spendere una cifra non troppo elevata per uno smartphone, senza rinunciare alla qualità dei componenti e accettando alcune limitazioni rispetto ai prodotti di punta della stessa casa.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi