Cartomanzia, i numeri del fenomeno in Italia

Esoterismo e cartomanzia: a quanto pare gli italiani non sanno più farne a meno. Sono in tantissimi a chiedere il parere dei veggenti per dirimere situazioni complicate che affliggono la loro quotidianità o per imparare a conoscersi meglio.

Vediamo allora di approfondire un po’ questo interessante argomento.

Cartomanti in Italia

I cartomanti attivi in Italia hanno assistito in questi ultimi anni ad un costante incremento della loro clientela. Nonostante il nostro Paese sia da tempo flagellato dalla crisi economica, in molti si rivolgono ai sensitivi per farsi leggere i tarocchi.

In Italia il numero di call center dedicati ai consulti di cartomanzia è cresciuto in questi ultimi anni in maniera esponenziale. Il fenomeno è maggiormente apprezzabile nel nord del paese dove si concentra quasi la metà dei centralini qui in esame (42%). Seguono a ruota il centro (30%) ed il sud (28%). Pare poi che la gran parte dei suddetti call center sia attiva in Lombardia.

Secondo dati statistici rilevati di recente (codacons.it), sono circa 13 milioni gli utenti fissi ed occasionali che hanno scoperto il connubio tra esoterismo ed internet. Parallelamente è cresciuto anche il numero di call center dedicati ed ovviamente reclamizzati sul web. Secondo la più ovvia delle leggi dell’economia tra l’altro alla crescita dell’offerta corrisponde anche un abbassamento dei costi del servizio. L’esborso richiesto per un consulto quindi, diversamente da quanto accadeva in un passato, si è notevolmente ridotto rendendo questa esperienza alla portata di tutte le tasche.

Cartomanzia costi

A proposito di tasche: grazie al web è possibile conoscere a priori il costo di una chiamata o l’eventuale tariffazione al minuto applicata. Per esempio nel disclaimer del sito www.cartomanzialowcost.com che già nel nome evidenzia l’applicazione di costi contenuti, è scritto che la spesa max addebitabile è di 15,25 euro a chiamata. Non più quindi costi nascosti ed esorbitanti. Questo significa che il servizio, grazie ad internet, è diventato anche molto più trasparente rispetto a qualche anno addietro. L’interesse per l’esoterismo e la cartomanzia in qualche modo si lega anche alla possibilità di pagare tramite carta di credito.

Il web ha apportato anche altri benefici al settore? Sicuramente sì, a cominciare dalla maggiore facilità con cui si può accedere al mondo dell’esoterismo. Anche i semplici curiosi insomma, quelli che un tempo non avrebbero avuto modo di provare questo genere di esperienza senza godere di tutta la privacy desiderata e senza spendere un occhio della testa, possono agevolmente accedere al servizio.

Cosa chiedono gli italiani ai cartomanti?

A quanto pare la crisi economica ha avuto un suo ruolo anche in questo senso. Sono tantissimi gli italiani che chiedono dei consigli riguardanti la sfera lavorativa o finanziaria. I sensitivi all’altro capo del telefono percepiscono non di rado una certa paura del futuro nella voce e nelle richieste dei loro clienti.

Altro argomento gettonato è l’amore, grande classico del settore. In molti desiderano che gli arcani gli rivelino se il destino ha previsto per loro l’incontro con l’anima gemella. Non mancano quelli che chiedono su un eventuale ritorno nelle loro vite delle cosiddette vecchie fiamme.

Lavorare come cartomanti

Pare infine che la cartomanzia e l’esoterismo siano stati in grado di offrire agli italiani un crescente numero di posti di lavoro. Ciò si deve ovviamente al fatto che questo settore non sembra conoscere crisi. Insomma, l’aumento esponenziale di call center dedicati si traduce in una sempre maggiore richiesta di centralinisti, tecnici, informatici e, perché no, sensitivi e cartomanti.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi