Come fare email marketing con liste aziendali profilate

L’email marketing ha come scopo quello di mettere in contatto il brand e l’audience. E’ attraverso la DEM (Direct Email Marketing) che puoi comunicare con i tuoi potenziali clienti per inviare informazioni di natura promozionale oppure aggiornamenti in modo occasionale.

A differenza di tanti altri canali di comunicazione, come per esempio Facebook, Instagram o Twitter, le comunicazioni che invii arrivano nel 100% dei casi. E’ molto più semplice da calcolare anche il tasso di apertura e il ROI, cioè il ritorno dell’investimento, che per l’email marketing arriva al 22%, offrendo risultati molto più performanti da questo punto di vista.

I consumatori non percepiscono come fastidiose le email dei brand che apprezzano ma anzi, spesso le aprono volentieri perché questa forma di comunicazione one-to-one consente di ricevere aggiornamenti in tempi reali e spesso promozioni esclusive.

Email marketing: differenza tra newsletter e DEM

Quando si parla di email marketing bisogna capire che esistono molti modi diversi di utilizzare questo strumento. Da un lato troviamo l’uso tradizionale che è quello di inviare comunicazioni ai clienti attraverso la mail aziendale, dall’altro lato invece ci sono le newsletter e le DEM.

Cos’è la newsletter

La newsletter è uno strumento piuttosto comune utilizzato per inviare messaggi di posta elettronica a coloro che sono iscritti a un servizio. L’esempio tipico è quello di un blog che invia periodicamente aggiornamenti sui nuovi articoli pubblicati e ogni tanto consigli di acquisto o promozioni per comprare prodotti o servizi propri e di terze parti.

La newsletter viene inviata a intervalli prestabiliti. C’è chi la invia ogni giorno, chi ogni settimana, ogni mese, etc. La sua grafica è sempre prestabilita, però cambiano i testi e le immagini. Viene inoltrata massivamente a tutti coloro che sono iscritti al servizio.

Cos’è la DEM

Si intende per Direct Email Marketing tutte le email inviate da un’azienda al proprio audience per fini pubblicitari. L’invio è occasionale, cioè avviene solo quando il brand ha una comunicazione commerciale da fare. Il layout viene creato ogni volta ad hoc per avere il massimo impatto possibile e il miglior ritorno d’investimento.

Per fare DEM puoi avere un database di email di tua proprietà acquistando indirizzi email aziendali profilati da realtà come indirizziemail.eu che garantiscono un prodotto aggiornato suddiviso per categorie merceologiche, oppure una lista in affitto sul quale però avrai meno controllo.

Il passaggio dall’email marketing 1.0 a 2.0

La newsletter si è evoluta consentendo una maggior personalizzazione rispetto alla frequenza di ricezione e una flessibilità superiore per la personalizzazione dei contenuti. Se nell’email marketing 1.0 non vi era la possibilità di rispondere al mittente, oggi si è aperta invece l’occasione di rispondere a un indirizzo email dedicato per far conoscere il proprio parere, oppure far domande relative all’offerta. Una maggior comunicazione può sicuramente far crescere le possibilità di vendita.

I vantaggi dell’email marketing

L’email marketing offre diversi vantaggi. A oggi è considerato uno dei mezzi di comunicazione più potenti per riuscire fidelizzare i clienti e aumentare il numero di vendite. Se lo usi in modo appropriato riesci a consolidare un rapporto, offrire al consumatore delle soluzioni personalizzate, sconti e aggiornamenti continui. Grazie alla DEM puoi anche aumentare il ritorno dell’investimento, però devi essere capace prima di segmentare il tuo audience per inviare comunicazioni mirate.

Inoltre devi personalizzare il testo e la grafica, creare una call to action appropriata, individuare il giusto prodotto da sponsorizzare e fare una buona analisi relativa al tasso di conversione per capire se ci sono miglioramenti da fare. Attraverso l’email marketing perciò comunichi in modo più diretto e aumenti le vendite. Puoi utilizzare l’email marketing per attrarre nuovi visitatori sul tuo sito e incrementare il traffico e la popolarità stessa con il brand awareness.

Nel tempo i visitatori si convertono in lead ed ecco che inizi a coltivare una buona relazione con i destinatari, i quali si trasformeranno appunto in clienti e, se soddisfatti, potranno diventare loro stessi promoter. Per ottenere tutti questi risultati ci vuole tempo e molto impegno. Non basta avere una lista di indirizzi per generare risultati, ma serve una strategia di marketing completa ed efficace. Ricorda che secondo il GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati) la cancellazione dalla mailing list degli gli utenti che dovesserero farne richiesta dovrà essere immediata.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi