Come migliorare la user experience sul tuo sito

Migliorare la user experience sui propri siti è importante: quando un portale funziona bene è più probabile che venga consultato più e più volte dagli utenti. Questo chiaramente contribuisce a generare una significativa mole di traffico e, collateralmente, dei guadagni superiori.

Vediamo allora di approfondire un po’ l’argomento.

UX (User Experience) e UI (User Interface)

Partiamo da un presupposto semplice e lineare: qualunque sito sia presente sul web viene ideato ed immesso in rete con l’obiettivo di generare visibilità, di attrarre un certo numero di utenti e quindi di poter vendere un prodotto o un servizio ad una fetta sostanziosa del mercato.

Quando parliamo di UX, User Experience o se preferite esperienza d’uso, e di UI, l’interfaccia utente, parliamo di due importantissimi ingredienti di questa ricetta. Il primo, l’UX, in qualche modo si ripropone di misurare il piacere che gli utenti provano nel bazzicare sulle nostre pagine. In questo caso il campo di indagine è prettamente emotivo: quali sensazioni suscita il portale? Quali emozioni siamo in grado di costruire insieme all’architettura di una pagina web? Il secondo ingrediente, l’UI, si riferisce invece alla grafica del sito, alla sua interfaccia.

Perché tutto funzioni alla perfezione è necessario che l’UX designer metta al centro di ogni suo progetto il navigatore tipo. Il sito deve in qualche modo venire incontro cioè al modo di pensare, di emozionarsi o di scegliere più diffuso tra un certo gruppo di utenti-target. Non si tratta esattamente dell’operazione più facile del mondo, anche perché richiede competenze multidisciplinari, ma è davvero necessario però prestare attenzione a questo aspetto del problema.

In poche parole per ideare un sito di successo bisogna essere un po’ informatici ed un po’ psicologi, avere senso pratico ed estrema capacità di comunicazione, saper emozionare e saper attrarre visivamente il proprio target utenti.

La prima impressione

Inutile girarci intorno: quando chiunque di noi clicca su un link o si avventura all’esplorazione di un sito web si lascia guidare dalla prima impressione, dall’impatto che il portale riesce a dare.

In pochi, pochissimi secondi, il progettista della pagina dovrà perciò catturare l’attenzione dell’utente e distoglierlo dalla tentazione di andare a visitare altri portali affini.

Migliorare la user experience

Per migliorare la UX è necessario che il designer della pagina scomponga il suo lavoro in diverse fasi. Per prima cosa dovrà dedicarsi all’analisi del suo progetto. Questo significa individuare innanzitutto il target di pubblico a cui le pagine si rivolgeranno e quindi capire quale sia la mentalità di quel preciso gruppo di internauti.

Successivamente, mediante delle tecniche ben precise che non è il caso di approfondire in questa sede, l’UX designer stimerà le effettive possibilità di costruire un buon sito web.

Seguirà quindi la fase di valutazione: si terranno in considerazione in questo caso degli indici di criticità ben precisi e la velocità con cui il sito potrà rispondere ai comandi degli utenti.

Per valutare e migliorare la resa delle proprie pagine web esistono degli strumenti molto affidabili e parecchio conosciuti dagli informatici. Un esempio? A questa pagina https://supporthost.it/velocizzare-wordpress, puoi vedere come creare un sito veloce, accattivante e sicuro co wordpress.

Immediatezza

Chi naviga deve trovare le informazioni che sta cercando in maniera immediata. Ciò è vero da un punto di vista concettuale e grafico: l’utente medio non deve e non vuole perdere tempo a leggere notizie riempitive ma poco esaustive, non deve e non vuole perdere tempo a cercare il link da cliccare o il pulsante da premere per acquistare qualcosa e così via. Attrezzatevi quindi anche in questo senso.

Mobile Friendly

Inutile dire poi che qualsiasi sito web di ultima generazione deve anche essere mobile friendly, visitabile con facilità cioè anche dallo smartphone o dal tablet.

Del resto una buona parte degli internauti al giorno d’oggi naviga più dal cellulare che dal PC e questo trend pare destinato a salire progressivamente.

La grafica

Passiamo poi all’aspetto estetico della pagina. I testi dovranno sempre essere ben leggibili e questo a prescindere dalla presenza di sfondi animati, colorati, glitterati e quant’altro. Si consiglia a tale scopo di utilizzare dei font di facile interpretazione, di suddividere la pagine in titoli, sottotitoli e paragrafi e di far uso dei grassetti strategici.

Lo stile prescelto dovrà ripetersi con una certa uniformità su tutte le altre pagine del sito. Diventa importante anche scegliere con attenzione i colori dei loghi e degli sfondi che, a seconda delle circostanze, dovranno rilassare, dare la carica, trasmettere un senso di positività e via discorrendo. Imprescindibili sono poi i contenuti visivi che dovranno essere sempre originali ed accattivanti.

In ultimo non dimenticate mai di prestare attenzione anche i tasti call to action, ossia quelli che stimolano l’utente ad interagire con la pagina web. Si può trattare di voci quali “Contattami”, “Preventivo gratuito”, “Confronta i prezzi” e così via, ma l’importante è che siano sempre presenti.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi