Come creare un piano efficace con il marketing strategico

Chiunque abbia un’impresa ha un grande obiettivo: quello di raggiungere il successo. Si può raggiungere questo risultato con il duro lavoro, ma questo concetto deve essere applicato in ogni settore. Non bastano le competenze o un buon prodotto: è fondamentale che la nostra impresa sia conosciuta. Nasce da qui l’esigenza di costruire un piano di marketing strategico, che tenga in considerazione diversi valori e parametri per aiutarci a migliorare i risultati della nostra azienda.

Nelle prossime righe abbiamo selezionato alcuni degli aspetti chiave del marketing strategico.

Occhio agli errori

Iniziamo fin da subito con un suggerimento da non sottovalutare: fate particolare attenzione agli errori. Ogni singolo errore può tradursi in un rallentamento sulla nostra strada per il successo. Per questo il marketing non può essere improvvisato, ed è necessario affidarsi a degli esperti. Affidandoti ad un’agenzia di marketing avrai a disposizione uno staff che cercherà le soluzioni più adatte alle tue esigenze (clicca qui per conoscere cosa fa in concreto), a cominciare con l’analisi del tuo mercato di riferimento.

Un esempio di errore risiede spesso nella comunicazione. Una comunicazione sconclusionata o poco omogenea potrebbe non rendere chiari i nostri valori al pubblico, impedendoci di risultare riconoscibili rispetto ai diretti concorrenti presenti sul mercato. In più potremmo sbagliare del tutto il target, finendo per presentarci a persone che non sono adatte al nostro prodotto o al nostro servizio. Ecco dove la presenza di professionisti può fare la vera differenza, per esempio proponendo l’acquisto di liste aziendali profilate per fare email marketing.

Molti credono che bastino pochi giorni per far conoscere il proprio brand. Niente di più sbagliato: possono volerci mesi, e inizialmente i risultati possono essere tutt’altro che incoraggianti. Proprio in questo periodo non bisogna arrendersi, e pensare che tutto ciò che stiamo facendo è funzionale al futuro. Ad esempio la creazione dei contenuti o la costruzione di una community sono elementi che ci porteranno conseguenze positive solo dopo diverso tempo.

Come costruire una buona strategia: tre passaggi

Quali sono i passaggi fondamentali per costruire una buona strategia di marketing? La progettazione vera e propria potrebbe risultare più complessa, ma potremmo ridurla essenzialmente a tre passaggi chiave, da adattare in base al tipo di attività di cui ci stiamo occupando.

Obiettivi da raggiungere

Il primo step riguarda gli obiettivi da raggiungere. Che cosa significa? Esistono diversi tipi di obiettivi. La prima tipologia riguarda quelli finanziari, detti anche economici. Quanto vogliamo vendere nel prossimo periodo? Qual è il fatturato a cui vogliamo arrivare? Una volta messi in chiaro questi punti è necessaria una verifica periodica, per capire se effettivamente siamo sulla strada giusta o se invece è il caso di aggiustare o cambiare qualcosa. Il secondo tipo di obiettivi riguarda più specificatamente quelli legati al marketing. Possono essere davvero molti: ad esempio il numero dei followers, le visualizzazioni dei nostri video e le visite al sito, dopo aver provveduto a migliorare la user experienxce sul sito, per evitare che i visitatori guadagnati scappino via dal sito trovandolo difficile da navigare.

Azioni da applicare

Il secondo step riguarda le azioni che vogliamo applicare. Dobbiamo decidere in che modo avviare il progetto di marketing strategico, quali saranno i mezzi di comunicazione e in che modo comunicare con il pubblico. Ogni settore avrà bisogno di un responsabile in grado di guidare il progetto con la massima competenza. Inoltre tenete in considerazione la necessità di imporre dei termini entro i quali concludere ogni progetto messo in campo. Non dimenticate di raccogliere più dati possibili, così da avere delle metriche per valutare il successo o meno di queste operazioni.

Budget a disposizione

Infine il terzo e ultimo step riguarda il budget messo a disposizione. Di quanto budget abbiamo bisogno per il nostro marketing strategico? Questa è la prima domanda che dovete porvi, ma non può essere un calcolo isolato da quanto previsto negli step precedenti. Il budget deve essere rapportato alle previsioni di vendita e di fatturato, così da risultare davvero vantaggioso.

Questi tre passaggi non sono compartimenti stagni, ma comunicano strettamente l’uno con l’altro. Per questo è importante non solo una visione specifica, ma anche la capacità di osservare il tutto globalmente.

L’importanza del funnel

Prima di terminare il nostro articolo vogliamo dare un ultimo suggerimento: bisogna costruire un buon funnel, tenendo in considerazione quanto previsto dal piano di marketing strategico. Il funnel riguarda tutti i passaggi attraverso i quali possiamo portare il consumatore verso la scelta di acquistare il nostro prodotto o il nostro servizio.

Deve essere in linea con il progetto di marketing, e uno scollamento tra questi due ambiti può rendere meno efficiente il modo con cui ci si presenta al pubblico. Nel caso in cui abbiamo già un funnel a disposizione dobbiamo tenere a mente che potrebbe essere il momento di adattarlo, alla luce del nuovo piano messo a punto, magari seguendo questi consigli su come creare un funnel di vendita.

In che modo il funnel guida il consumatore? Il primo passaggio è facendogli conoscere il brand. La nostra azienda per il consumatore diventa così reale. Da lì è necessario generare un certo interesse, al punto da far considerare l’ipotesi di acquistare i servizi o i prodotti proposti. Dopodiché nel consumatore deve nascere un serio intento verso l’acquisto, a cui fa seguito una valutazione finale, prima di concludere definitivamente l’acquisto.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi