L’evoluzione della Cartomanzia negli anni

L’arte della divinazione ha sempre appassionato tantissime persone che si affidano all’interpretazione delle carte per riuscire a capire i motivi di una situazione difficile o di uno stato d’animo di tristezza. La cartomanzia esercita un fascino ed una suggestione incredibile che negli anni è aumentata sempre di più evolvendosi e modificandosi. La cartomanzia esercitata oggi, infatti, non è la stessa che veniva esercitata all’inizio della sua storia, gli ambienti sono cambiati, le aspettative si sono trasformate e quest’arte ha dovuto adattarsi ai tempi moderni. Le persone che si rivolgono ai diversi servizi di cartomanzia a basso costo sono tantissime e aumentano sempre di più anno dopo anno, una crescita che dipende sicuramente anche dai molti servizi di lettura delle carte via web.

L’anno appena concluso ha portato a 13 milioni il numero di persone che almeno una volta nella vita hanno chiesto aiuto ad un cartomante o si sono affidati alla lettura delle carte. Questo dato non dovrebbe stupirci più di tanto alla luce del fatto che fin dagli antichi Egizi, il genere umano ha utilizzato la simbologia legata alle carte per avere una guida e un supporto.

Come cambiano le funzioni

L’evoluzione principale che interessato l’arte della divinazione delle carte è nelle finalità e nelle motivazioni che spingono ad affidarsi ad essa. Nei tempi più antichi, lo scopo principale della divinazione era scoprire la volontà divina. I sacerdoti esaminavano le carte o le viscere degli animali per scoprire se le divinità erano favorevoli o arrabbiati con il genere umano, per avere da loro una guida o la loro approvazione. Con il Medioevo viene meno l’aspetto mistico della lettura delle carte che si trasforma in un metodo di scelta casuale: si affidava alle carte una determinata scelta da fare e in base alla carta estratta si intraprendeva una strada oppure un’altra. Oggi la cartomanzia è una forma di introspezione personale, non si cerca più di assecondare la volontà divina ma si vuole comprendere meglio sé stessi. Chi si rivolge alla cartomanzia lo fa perché un dubbio che lo tormenta o vive una situazione molto difficile e cerca nelle carte una possibile via d’uscita. L’interpretazione delle figure estratte dal mazzo di carte permette al cliente di analizzare la propria vita e immaginarsi un possibile futuro. La cartomanzia non ha mai avuto l’ambizione di anticipare il futuro né ha mai voluto manipolare il destino.

Come cambiano le modalità

L’immagine tipica della cartomanzia è quella di un ambiente dalle luci soffuse, una donna seduta ad un tavolo rotondo che estrae dal mazzo una serie di carte e le dispone in fila per mostrarle alla sua cliente. Questa modalità tipica ha subito, nel tempo, delle modifiche. Oggi la lettura delle carte può avvenire tramite telefono: esistono numerosi call center che svolgono servizi di cartomanzia telefonica dove il cliente può telefonare ad un preciso numero e parlare con una cartomante alla quale rivolgere le sue domande. Numerosi sono, però, anche i servizi usufruibili tramite il proprio personal computer o anche attraverso i propri dispositivi mobili. Il rapporto tra cartomanzia e tecnologia è sempre più stretto.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi