La bicicletta: il futuro del turismo sostenibile

La bicicletta sta aprendo nuovi scenari che prima era impensabile prendere in considerazione. Infatti, è il futuro del turismo sostenibile. A Siena qualche tempo fa, c’è stato un convegno che prendeva proprio in esame questo nuovo metodo di vacanza che prevede l’utilizzo della bicicletta. La Toscana infatti, si presta molto a questa tipologia di turismo, proprio per la sua conformazione geografica. È inevitabile non prendere in considerazione una vacanza in bicicletta in Toscana, ed in generale per ottenere il giusto spunto, si deve sempre far sposare bene la salute e il legame con la natura. Nel corso del convegno di “Idee pedalabili”, si è discusso molto anche dei mezzi da utilizzare e quindi della circolazione ideale per questo nuovo tipo di turismo. Le città devono infatti essere realizzate ad oggi, a misura, di questa importante novità. E’ soltanto in questo modo che si avrà l’opportunità di sviluppare tutti i tipi di ecoturismo possibile.

La scelta della giusta bici

La bicicletta è un mezzo di trasporto ad impatto praticamente pari a zero, ma è chiaro che bisogna sceglierlo bene, in quanto il modello ha delle ricadute importanti sul suo utilizzo. Ad esempio, se scegliete di percorrere dei sentieri boschivi è meglio puntare su una mountain bike, magari scegliendo sulle mountain bike usate di mondobici Store. Invece, se state cercando di effettuare un percorso in città, potete optare per una bici da passeggio che sia un po’ più resistente e che abbia con sé tutta una serie di dispositivi di sicurezza utili, anche per viaggio ed un po’ più lunghi. È chiaro che bisognerà decidere prima qual è l’itinerario da seguire, solo successivamente si potrà poi partire all’avventura. Prima di partire per un viaggio in bicicletta è necessario dotarsi sempre di un casco e di un portapacchi in modo tale da poter portare con sé tutto quello di cui si ha bisogno ed anche dei dispositivi che potrebbero servire in caso di guasti alla propria bici. Come se non bastasse, sarà importante anche tenere in considerazione un po’ di allenamento da effettuare prima di un viaggio in bicicletta e quindi si dovrà optare ad esempio, per un allenamento pregresso nonchè per un itinerario e tappe ben precise in modo da non affaticare troppo il proprio fisico. Le istituzioni locali si stanno rendendo sempre più conto di come è diventato necessario, per sviluppare questa tipologia di turismo, andare incontro alle esigenze degli amanti delle due ruote ed è per questo che stanno cercando di ideare dei percorsi fatti a misura d’uomo.

Il futuro del cicloturismo

La bicicletta è diventato il mezzo ecologico del futuro e basti pensare al successo che ha già nel resto dell’Europa. In Olanda, ad esempio, sono presenti piste ciclabili praticamente in ogni dove ed in più, c’è anche da dire che stanno nascendo le cosiddette big Highway, ovvero le autostrade per le biciclette già inaugurate per esempio a Copenaghen nel 2012. Le principali capitali del Nord Europa si stanno dotando di tutti i comfort per le biciclette, stanno iniziando a pensare a dei collegamenti ciclopedonali per tutti i paesi europei e l’Italia non può restare indietro.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi