La ripresa del mercato dei serramenti

Il 2016 è considerato l’anno della ripresa anche per il settore dei serramenti.

Dai dati raccolti da una società di analisi di mercato viennese, l’Interconnection Consulting, il mercato dei serramenti crescerà del 2,6% all’anno in 3 anni (fino al 2019).

Il mercato dei serramenti è trainato principalmente dai Paesi dell’Est (+3,6%) rispetto a quelli dell’Ovest (+1,8%).  Merito anche dell’Ecobonus, il mercato dei serramenti si sta via via riprendendo, facendo intravedere, ai tanti imprenditori di questo settore, finalmente  la luce.

I valori di vendita del 2007, pre-crisi, sono ancora un miraggio ( 93,2 milioni di finestre) ma i 69,7 milioni del 2016 sono un dato di vendita incoraggiante.

Se le proiezioni elaborate da Interconnection Consulting si riveleranno esatte, nel 2019 si assisterà ad una vendita di 75 milioni di infissi.

Il mercato Europeo dei serramenti risulta diviso in 2 parti: l’Est e l’Ovest.

Da una parte c’è l’Europa Orientale (Polonia, Cechia, Slovacchia, Romania, Bulgaria, Ungheria ed Ex Jugoslavia) dove si sta assistendo ad una esponenziale crescita della vendite, positiva conseguenza degli  aumenti salariali, dei forti investimenti stranieri e dell’aumento della sicurezza sul lavoro. L’Europa dell’Ovest invece presenta una crescita ridotta in quanto in questa zona si preferisce importare serramenti ed infissi dall’Est.

In questo modo i produttori di serramenti occidentali non riescono, in  nessun modo, a crescere o a diventare concorrenziale ma si trovano costretti a delocalizzare la produzione, resistendo a fatica in questo mercato.

Il materiale, nel settore dei serramenti, che va per la maggiore e che sta riscuotendo un enorme successo è il PVC: nel 2007 rappresentava il 41,7% del volume totale mentre oggi, nel 2016,è arrivato al 46,6%. Questo fenomeno avviene grazie al prezzo competitivo di questo materiale, dal risultato estetico che si ottiene, che rende  i serramenti in pvc moderni, accattivanti e allo stesso tempo comodi da pulire e resistenti.

Anche le finestre in legno/alluminio stanno avendo un buon successo, limitatamente ai mercati della Germania, Austria, Svizzera e ai paesi scandinavi. Le tipologie di serramenti e infissi fortemente in calo sono quelli in metallo/legno  che hanno perso il l’8,3% delle quote di mercato tra il 2007 e il 2016.

Per distinguersi in questo mercato, così competitivo, è fondamentale puntare sulla professionalità nell’assistenza post vendita e nel trasporto.

Il trasporto dei serramenti è sempre un tasto dolente e delicato in quanto, è proprio in questo passaggio, che avvengono imprevisti e danneggiamenti a porte e finestre. La soluzione potrebbe essere quella di eseguire il trasporto e il montaggio utilizzando un carrello saliscale elettrico. Nel mercato si trovano dei veri e propri gioielli tecnologici come il carrello Mario Super RD 158 TB, progettato e realizzato dalla ditta Mario Carrelli, per rispondere alle esigenze del mercato dei serramentisti. È l’unico nel mercato ad essere dotato di un particolare accessorio alza porte e di un telaio basculante che permette, ad un solo operatore, di trasportare in modo agile, veloce e sicuro serramenti, infissi e porte blindate.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi