Letti di design: un occhio alle ultime tendenze

La camera da letto è il luogo del relax e del benessere per eccellenza. Garantirsi un buon riposo è assolutamente necessario per poter svolgere al meglio tutte le attività quotidiane a cui siamo chiamati abitualmente. Riposare bene però non vuol dire rinunciare alla piacevolezza di un ambiente che sia non solo pratico e funzionale ma anche esteticamente valido.

Il simbolo del riposo è il letto. Non solo. Il letto è anche uno dei principali elementi di arredamento, probabilmente quello che viene scelto per primo o comunque quello a cui si presta maggiore attenzione. Sono tantissime le tipologie di letto che artigiani e designer continuano a “sfornare” per rispondere alle più disparate richieste di mercato.

In questo articolo ci concentriamo sulle caratteristiche dei letti matrimoniali moderni.  Vediamo insieme le principali caratteristiche che compongono un letto di design.

Le diverse tipologie di testata

Uno degli elementi più importanti in un letto è senza dubbio la testata. Si tratta della componente che è in grado di determinare maggiormente tutta la forma del letto. Quella dalla quale si sviluppa tutta la struttura e che quindi riveste un ruolo decisivo nello stile e nella scelta degli altri accessori.

Un vero evergreen da questo punto di vista  quello delle testate imbottite, capaci di conferire un’idea di puro relax già solo alla vista. Con i suoi colori tenui e le se forme morbide, questo tipo di testata è in grado di creare un’atmosfera di avvolgente tranquillità nella camera da letto. Solitamente la testata imbottita è costituita da due grandi cuscini (che possono essere lavati) capaci di formare una linea di continuità con la linea del letto. Il trend più in voga di questa linea è infatti quello di poggiare i maxi cuscini al muro, privando di fatto il letto della struttura, per dare maggiore freschezza e stile.

Anche i letti dall’impronta più classica conservano il loro fascino e il loro ampio impiego, mutando leggermente in termini di design. Il ritorno ad uno stile più classico è certificato dall’accostamento di colori e tonalità più morbide che, di pari passo con il resto dell’arredamento, conferiscono linee delicate e richiami vintage a tutto l’ambiente.

Materiali e finiture

Non c’è solo l’aspetto legato al tessile a dare un’impronta e un’identità ben definite ad un letto. Anche i materiali e le finiture giocano un ruolo fondamentale in questo senso, andando a conferire un aspetto diverso alla struttura a seconda dei gusti e delle diverse esigenze.

Una bella idea, tornata fortemente in voga negli ultimi tempi, è l’effetto leather. Si tratta del rivestimento in pelle ecologica che va a ricoprire tutta la parte esterna del letto per un risultato dal forte impatto visivo.

Anche la testata in legno, con le relative rifiniture, è un grande classico che sta tornando prepotentemente in auge. Si tratta di una soluzione che permette di dare un tocco di personalità notevole a tutta la stanza, a patto che venga corredata da elementi altrettanto suggestivi.

D’altra parte il legno è forse il materiale per antonomasia con il quale sbizzarrirsi per creare innovative idee di design. Ogni anno ci sono tendenze differenti che fanno capo ad un unico denominatore: il legno appunto. Si varia tra tanti stili diversi e, a seconda del gusto, ci può essere un richiamo a stilemi del passato o a rivisitazioni in chiave moderna. Gli spunti di interesse maggiori di questi ultimi tempi, ad esempio, traggono ispirazione dallo stile scandinavo degli anni sessanta ma fanno riferimento anche a strutture di un più moderno design nordico.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi