Che differenza c’è fra modem e router?

Un errore molto comune è quello di considerare modem e router la stessa cosa. Nonostante spesso vengano utilizzati erroneamente come sinonimi, i termini router e modem indicano due dispositivi diversi che come tali svolgono funzioni diverse. È importante quindi conoscere questa differenza per capire qual è il dispositivo di cui si ha bisogno e quali le caratteristiche tecniche necessarie per la propria rete internet.

Il router

Per capire la differenza fra modem e router partiamo spiegando che cos’è un router. Questo dispositivo elettronico, che può essere utilizzato anche senza una connessione internet, permette di diffondere una rete su più dispositivi. Tale diffusione può avvenire o tramite cavo (con le porte Ethernet) o tramite WiFi (con l’apposita antenna) o con entrambe le modalità. Fondamentalmente il router serve a creare una rete informatica, non necessariamente di tipo internet (ma anche interna ad un’azienda o a una serie di computer collegati, appunto, in rete) permettendo che i vari dispositivi comunichino tra loro tramite tutti i protocolli e i pacchetti dati in entrata e in uscita necessari.

Il modem

Diversamente dal router, il modem è quel dispositivo elettronico che effettivamente stabilisce una connessione alla rete internet tramite una connessione di modulazione e demodulazione degli impulsi elettrici. Il termine modem deriva proprio dalle prime tre lettere delle due operazioni (MOD e DEM). Questo è il principio generale di funzionamento del modem che poi può essere interno o esterno, digitale o analogico. I modem si differenziano tra loro anche per il tipo di connessione con i quali li si collega al pc: wireless o USB. Anche i moderni smartphone hanno all’interno un modem per gestire la connessione alla rete dati.

I modem sono quindi imprescindibili per una connessione ad internet; connessione indispensabile per diverse esigenze, sia di tipo professionale che personale. Esistono diversi trucchi e segreti del modem per aumentarne la potenza di segnale o gestirne alcune funzioni internet e disattivare funzioni e servizi non graditi.

Differenze tecniche per uno stesso obiettivo

Tra le altre differenze tra modem e router bisogna specificare che il modem può essere utilizzato senza il router, ma non viceversa. Si può invece verificare la possibilità, molto frequente, di dover combinare un modem e router insieme. Il modem stabilisce la connessione ad internet, mentre il router la gestisce, aumentando il livello di sicurezza e di protezione (bloccando le porte quando necessario) e offrendo la possibilità di connettere più dispositivi contemporaneamente.

Abbiamo così visto quali sono le differenze tra modem e router e in questo modo è possibile comprendere quale dispositivo serve per le proprie esigenze. Non è infatti corretto stabilire se sia meglio il router o il modem, in quanto svolgono funzioni completamente diverse. La scelta dunque va fatta sul tipo di esigenza cui bisogna rispondere. Esistono oggi in commercio dei dispositivi che integrano le funzioni di modem e router. Con questa soluzione si riducono i cavi e i rischi di conflitto che potrebbero sorgere tra due diversi dispositivi e si migliorano le prestazioni sfruttando le caratteristiche tecniche di un unico strumento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi