Prodotti ecologici per pulire la casa

L’impatto che le nostre abitudini hanno sul pianeta terra hanno da sempre fatto molto discutere. I valori dell’inquinamento ambientale continuano a salire anche se negli ultimi anni si è registrato un netto cambio di rotta oltre che una maggiore sensibilità verso le problematiche ambientali. Rispettare l’ecosistema nel quale viviamo è una scelta fatta di piccoli – ma significativi – passi, uno dei quali può essere quello di abbandonare i detersivi tradizionali, dannosi per ambiente e salute, e scegliere quelli ecologici.

Detersivi tradizionali vs detersivi ecologici

La principale differenza tra i tradizionali detersivi e i detersivi ecologici è che i primi contengono sostanze non biodegradabili che possono inquinare falde acquifere, le acque marine e lasciare sostanze sugli indumenti che a lungo andare possono causare problemi anche alla nostra salute. Stiamo parlando di conservanti sintetici, profumi particolarmente aggressivi, sbiancanti ottici, fosfati, tensioattivi petrolati e parabeni. La prima informazione che deve far pendere l’ago della bilancia verso i detersivi ecologici è l’assenza di qualsiasi elemento di natura chimica: sono banditi gli sbiancanti ottici, i conversanti sono rigorosamente naturali così come i tensioattivi, le profumazioni aggressive sono sostituite da oli essenziali. Questi prodotti detergenti per la casa e per il bucato sono realizzati a partire da sostanze biologiche, sfruttando reazioni naturali come l’idrolisi. Gli elementi di base sono, di solito, oli e burro che riescono a sciogliere il grasso e lo sporco allo stesso modo di un qualsiasi elemento realizzato chimicamente.

Questa grande attenzione verso i prodotti per la detersione e sulla loro natura inquinante nasce dai risultati di numerosi studi che hanno confermato come i tantissimi prodotti utilizzati nelle pulizie domestiche creano una quantità di rifiuti tossici che possono inquinare non solo le acque ma anche l’aria e il suolo contaminando così anche i prodotti che mangiamo. Uno strumento utile per riconoscere questi prodotti ecologici per la pulizia della casa è la certificazione Ecolabel, il marchio europeo che attesta che quel determinato prodotto ha un ridotto impatto ambientale.

I prodotti ecologici per la casa sono valide alternative ai tradizionali saponi e prodotti per la cura della casa, dei vestiti e anche della propria igiene che sfruttano le caratteristiche naturali di determinati elementi. Ad esempio, gli ammorbidenti naturali realizzati a base di bicarbonato e oli essenziali riescono ad ammorbidire le fibre dei capi in modo molto naturale e donargli una gradevole profumazione.

Molte donne scelgono di dedicarsi anche al fai da te. Se da una parte l’autoproduzione è sicuramente una pratica da incentivare, dall’altra è importante riuscire a dosare bene gli ingredienti naturali da mixare e provare il nostro prodotto fatto in casa prima su abiti vecchi, nei casi dei detersivi per lavatrici, prima di creare dei veri e propri disastri. Di ricette per miscelare ne è pieno il web e quelle più gettonate sono quelle per il sapone fatto in casa che può essere realizzato sia con la soda caustica che senza, sfruttando le capacità emollienti e disinfettanti di elementi naturali come l’olio di cocco o il burro di karitè ma anche l’olio d’oliva e quello di mandorle. Chi non è molto pratico con le miscele o con il fai da te in generale sarà sollevato sapendo che esistono tantissimi brand che hanno realizzato intere linee di prodotti per la pulizia della casa e per l’igiene personale rigorosamente biologici: Officina Naturae, AlmacaBiom, Tea Natura, Ecor, sono solo alcuni dei tantissimi marchi operanti in questo settore.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi