Tutto quello che devi sapere sulla ricostruzione unghie

La ricostruzione delle unghie è una procedura che viene effettuata sempre più di frequente. Prima di intraprendere la strada per imparare questa tecnica estetica, o prima di farsi realizzare un manicure perfetto, è importante però conoscere nel dettaglio e capire quali sono i metodi da seguire per realizzarla, nonché tutti gli accessori necessari per questa delicata tecnica estetica.

Se avete intenzione di diventare esperte di questo settore oppure se magari volete semplicemente provarci, allora è bene conoscere nei dettagli la ricostruzione unghie. Esistono due tipi di ricostruzione unghie: quella in gel o quella in acrilico.

Ricostruzione unghie in gel

Per realizzare una ricostruzione unghie in gel è necessario avere con sé una serie di accessori. In primis, bisognerà comprare il gel ricostruzione unghie che è necessario per iniziare la procedura. Esistono diversi tipi di gel che vengono applicati sull’unghia per creare uno stato solido a coloro, che magari hanno un’unghia troppo fragile. Il gel monofasico è quello che permette di avere in sé una triplice azione di aderenza, di costruzione e allo stesso tempo lucidante. Poi c’è invece il gel trifasico, cioè si tratta di tre gel che devono essere utilizzati in fasi alterne per mettere in campo la ricostruzione. In questo caso la ricostruzione viene fatta con un gel di base e dopo l’asciugatura, c’è quello invece costruttore. Soltanto alla fine verrà applicato il gel lucidante. Per ricostruire le unghie bisogna seguire una procedura che soltanto se è portata a termine passo dopo passo, vi darà un risultato ottimale.

La procedura per la ricostruzione delle unghie

Per la ricostruzione delle unghie in gel bisogna partire innanzitutto, disinfettando bene le mani e anche la stessa unghia. Questo servirà per evitare qualunque tipo di aggressione batterica e per cercare di scongiurare l’ipotesi di proliferazione batterica all’interno dell’unghia. Dopo aver disinfettato bisognerà applicare il primer che servirà a garantire l’aderenza del gel sotto le lampade ad ultravioletto. In questa procedura non devono essere inserite le cuticole. Successivamente potete iniziare con il gel di base oppure, quello monofasico dopo l’applicazione, sarà importante procedere con l’asciugatura con la lampada UV. In realtà esistono diversi tipi di lampade, ovvero quelle ad ultra violetti che servono a polimerizzare il gel e ad indurirlo e poi ci sono anche le lampade a led, i cosiddetti “fornetti” che in realtà svolgono la stessa funzione. I led però impiegano molto più tempo rispetto alle lampade ad ultravioletto per polimerizzare.

La ricostruzione delle unghie in acrilico

Per eseguire la ricostruzione delle unghie in acrilico, praticamente la procedura è la stessa ma si utilizzerà invece del gel, una polvere in acrilico mixata ad una soluzione liquida, ovvero il monomero. Sarà realizzata una pasta che servirà a ricoprire le unghie con le stesse fasi di ricostruzione. Nella fase finale bisognerà poi asciugare questo composto ed il risultato sarà quello di avere un’unghia ricostruita nuova di zecca.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi