Ristrutturare casa in modo ecosostenibile

Se vuoi ristrutturare casa, utilizzare materiali ecologici e riciclabili è la scelta giusta. Questa pratica non solo ti dà risultati di elevata qualità, ma ti permette di risparmiare energia e vivere in salute. Ecco come procedere.

Una casa in regola

Grazie ai diversi incentivi fiscali che aiutano nella ristrutturazione della casa, realizzare il tuo progetto eco sostenibile è ancora più facile e poco costoso. Come procedere?

Per prima cosa, assicurati che non siano presenti materiali artificiali o componenti chimici nella struttura della casa. Oltre ad essere fuorilegge, si sono rivelati essere dannosi per l’uomo. Per questo motivo, controlla di essere in regola e, soprattutto se vivi in un’abitazione datata, procedi ad un eventuale rimozione dell’amianto. Metterai in sicurezza la tua famiglia.

In seguito per rendere la tua casa ecologica, affidati ai principi dell’architettura sostenibile, che oggi non è più costosa ed è alla portata di tutti.

Il costo dei materiali utilizzati, infatti, è oggi sceso notevolmente e spesso ha costi quasi uguali a quelli tradizionali. Inoltre, una casa di questo tipo, permette di ottenere un risparmio sul lungo termine grazie a un risparmio di energia e una conseguente riduzione delle bollette.

Quali materiali naturali scegliere per la tua casa?

La scelta dei materiali può dipendere dalla grandezza della casa (se ci sono più piani richiederà materiali più forti e resistenti) ma anche dalla loro disponibilità nella tua zona. Principalmente, ci si affida a piede naturali e legno. Quest’ultimo può essere costoso in Italia perché non c’è una produzione molto ampia, se confrontato con il nord Europa. Il secondo, invece, è molto utilizzato, soprattutto per la struttura.
Tuttavia, la versatilità del legno lo rende il materiale più utilizzato nell’edilizia ecosostenibile. Nonostante venga spesso associato allo stile classico o alle case di montagna, questo materiale si adatta perfettamente ad ogni tipo di abitazione e interno. Ha una grande resistenza ed è spesso impiegato per la parte strutturale, che può essere lasciata a vista e donare un tocco elegante all’intera casa. Inoltre, possiede delle ottime proprietà isolanti e non richiedere cure particolari.

Realizzare un tetto in legno

Il tetto in legno, è facile da realizzare in fase di ristrutturazione. Questa struttura, rende l’ambiente caldo e accogliente e, inoltre, è antisismico e isola termicamente la casa.
Tra le tipologie, quello lamellare è quello più adatto perché richiedere un minore impiego di energia durante tutto il suo ciclo di vita. Si realizza incollando diversi strati di lamelle di legno tra di loro. Questo procedimento permette di ottenere un materiale resistente al fuoco e privo di nodi che, in alcuni casi, possono creare problemi strutturali.

Interventi per risparmiare energia

Oltre all’utilizzo di materiali naturali, ristrutturare casa in modo ecosostenibile significa anche scegliere degli impianti, elettrici e idraulici, che ti permettono di risparmiare energia. Per iniziare, controlla la caldaia e, se necessario, sostituiscila con un modello più moderno. Una tipologia molto utilizzata negli ultimi anni è quella a condensazione, che permette di riutilizzare i fumi prodotti nella combustione. Di conseguenza, avrà una maggiore efficienza energetica rispetto ad una caldaia tradizionale e risparmierai energia. Inoltre, considera l’installazione di sistemi di raccolta e riutilizzo dell’acqua piovana e pannelli solari per la produzione di energia. Insieme all’uso di materiali naturali, questi interventi ti permetteranno di avere consumi minori e quindi bollette meno care.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi