Swap democracy – Baratto di abiti o accessori durante le feste

E’ in tempo di ristrettezze che la necessità si fa virtù (soprattutto femminile). Ecco allora che fioriscono gli escamotages per non rinunciare a shopping e viaggi e allo stesso tempo non far andare in rosso il conto.

E’ la low cost way of life, finora appannaggio dei “giovani”: chi di voi non ha sperimentato, tra i 18 e i 30 anni, viaggi all’insegna di ostelli e fast-food? O ancora acquisti sui forum, aste su ebay per comprare a meno quel paio di scarpe, riciclaggi da mamme o sorelle maggiori? La novità sta nel fatto che in questo sottobosco del risparmio adesso compaiono sempre più spesso fasce d’età maggiori e, soprattutto, fahion victims accanite/i.

Recentemente, riviste di moda e costume come Vanity Fair o Marie claire si sono occupate delle nuove pratiche per andare a risparmio, in qualche modo sdoganandole, e accennando a un aspetto fondamentale: il divertimento.

Cosa ne direste, infatti, di una festa informale durante la quale ci si possano scambiare borse o accessori vari (qualunque sia il vostro stile)? La pratica dello swap, basata appunto sul baratto di abiti o accessori in buone condizioni e che abbiano un valore simile, è diffusissima sui forum online e sbarca ora nel mondo reale.

Community come swapstyle.com negli Usa e simili ritrovi virtuali organizzano infatti feste dove praticare dal vivo gli scambi. Occasioni per scambiarsi consigli e spunti, ma anche divertissements in virtù dei quali le etichette si rovesciano e ci si libera di probabili chiusure mentali.

L’idea è che, di questi tempi soprattutto, l’arte di arrangiarsi, di mescolare gli stili e allargare le proprie vedute sia più cool dei classici stereotipi e dell’irrigidimento da griffe. E mai lo shopping potrebbe essere più caloroso e condiviso. Insomma: magari poveri, sicuramente belli.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi