Turismo sostenibile in Toscana, la vacanza che rispetta l’ambiente

Il turismo sostenibile è quello che va oltre le città d’arte (di cui, tra l’altro, la Toscana è ricca) per valorizzare anche le ricchezze del territorio e dell’ambiente, con un occhio alla fruibilità da parte di tutti.

L’ONU ha dichiarato il 2017 Anno Internazionale del Turismo Sostenibile, e la Toscana ha preso la palla al balzo per non farsi trovare impreparata.

Una delle regioni più belle d’Italia, infatti, è da tempo impegnata a rendere il turismo più rispettoso dell’ambiente e delle comunità locali, puntando sulle strutture accessibili alle persone con disabilità.

Il punto della situazione del turismo con esigenze speciali in Toscana è stato fatto a Firenze da Regione, Federalberghi e Travelability e i risultati sono stati molto promettenti.

L’impegno della Toscana per il turismo sostenibile

La regione ribadisce il suo impegno nella tutela delle persone con disabilità in modo che non subiscano discriminazioni di trattamento e di prezzo. Per questo motivo la Toscana ha promosso il progetto Handy Superabile che ha mappato tutti le strutture e gli stabilimenti della costa toscana accessibili alle persone disabili.

Viaggiare in modo sostenibile vuol dire avere un approccio diverso del modo di fare turismo. Lontano dalle vacanze mordi e fuggi, programmate in ogni secondo. Anche in questo caso la Toscana ha fatto un passo avanti ed è entrata a far parte di NecsTour, una rete europea che cerca di ridurre l’impatto del turismo sui territori, promuovendo un turismo lento (slow).

Vacanze green in Toscana

Le Spa e I centri benessere immersi nel verde e ancora “selvaggio” sono una delle mete più apprezzate dalle persone che vogliono vivere delle vacanze in Toscana. La regione, per soddisfare il desiderio di tornare ai ritmi della terra, offre ospitalità in diversi “agriturismi biologici” certificati da enti preposti.  Queste strutture sono autosufficienti, anche dal punto di vista energetico e impegnano tutte le loro forze a ridurre al minimo l’impatto negativo sul territorio.

Tante strutture ricettive stanno cercando di convertirsi a questo modo di viaggiare perché si sono resi conto che il rispetto della natura e la tutela del territorio è, prima di tutto, un aiuto per loro.

Dormire green in Toscana

La vacanza green è un’esperienza unica. La Toscana ha istituito molti percorsi, iniziative e progetti destinati al turismo verde. Viaggiare, mangiare e dormire nel rispetto del territorio.

Ecco allora numerosi B&B dove batte un cuore verde. Qui tutto è progettato per farvi vivere un’esperienza indimenticabile, consapevoli che il vostro passaggio non lascerà tracce indesiderate sul territorio.

Che si tratti di una grande città, di un borgo, di mare o collina troverete molte occasioni di godere dell’ambiente nel modo più sostenibile possibile. Molti agriturismi offrono anche la possibilità di collaborare ad alcune iniziative messe in campo per potenziare questo rapporto di rispetto con l’ambiente che li circonda.

Bioedilizia e biotecnologie hanno cambiato radicalmente il modo di vivere anche in ville o palazzi settecenteschi che saranno orgogliosi di accogliervi fra le loro mura ricche di storia eppure proiettate verso il futuro.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi