Vieste, la perla del Gargano

Vieste è un paesino di 13.000 abitanti, situato all’interno del Parco Nazionale del Gargano, a nord della Puglia.
Per la qualità del suo mare e per la sua bellezza è una delle principali mete turistiche italiane.

Cenni storici

Le origini di Vieste sono antichissime, l’attuale centro storico a picco sul mare fu insediato in epoca Romana per la sua posizione strategica, ottima sia per la difesa da incursioni che per gli scambi commerciali marittimi, mentre la zona a Nord è ricca di resti di fattorie in cui si produceva olio d’oliva.

Le spiagge

Le spiagge di Vieste, più volte bandiera blu, sono ampie e sabbiose, hanno fondale basso e mare limpido e sono adatte anche ai più piccoli. La più famosa è quella del Pizzomunno, raggiungibile tranquillamente a piedi dal centro, un po’ più distanti Scialmarino a Nord e Baia di Campi (con i ciottoli) a Sud.

Cosa vedere

Le attrazioni principali di Vieste sono il Centro Storico Medioevale con i tipici vicoli stretti e i belvedere a picco sul mare, la cattedrale e il castello di Federico II, la villa di Marina Piccola da cui si può ammirare il Faro che sorge sull’isolotto di Santa Eufemia.

marina-piccola

Per i turisti che visitano Vieste sono consigliabili escursioni in motobarca alla scoperta della costa del Gargano, ricca di falesie, grotte marine, trabucchi, torri costiere o all’arcipelago delle Isole Tremiti.

Nelle vicinanze troviamo la Foresta Umbra, ricco polmone verde del Gargano, il borgo Medioevale di Peschici e i santuari di Santa Maria di Merino, Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo, mete religiose per eccellenza.

D’estate il paese si anima e diventa teatro di eventi enogatronomici, mercatini tipici e movida, rendendo Vieste un luogo ideale per vacanze in famiglia, in coppia o in comitiva.

Dove soggiornare

Anche in primavera Vieste ha il suo fascino, la natura si risveglia e si può godere di una vacanza alla scoperta della tipicità pugliese, soggiornando in uno dei Bed and Breakfast a Vieste in centro, visitando il Gargano a ritmo lento senza il caos della stagione estiva.
Ad Aprile c’è il palio di San Giorgio con la corsa dei cavalli sulla spiaggia del Pizzomunno, faraglione simbolo della città, mentre a Maggio la festa patronale di Santa Maria di Merino con una caratteristica processione.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi